sabato 14 gennaio 2012

211 - Il miglior allievo di Mozart

Nonostante il Requiem sia stato completato da Süssmayr, il primo a cui venne affidato questo compito è stato Eybler, uno degli allievi più talentuosi di Mozart. Dopo aver valutato la proposta, tuttavia, egli la rifiutò sentendosi indegno dell'impresa. Ben dodici anni dopo (1803) scrisse il suo Requiem, opera poco considerata dalla critica, ma in alcuni punti (si ascolti ad esempio il Dies Irae, a 7:27, o il Confutatis a 20:00):


Ovviamente non possiamo credere che quest'opera possa darci un'idea di come sarebbe stato il Requiem mozartiano se Eybler ci avesse messo le mani: la tonalità (do minore anziché re minore), l'epoca e i temi utilizzati sono differenti, impedendo qualsiasi possibilità ragionevole di confronto.

Tuttavia Eybler, lodato anche da Mozart (che attestò per iscritto la sua abilità nella composizione e nel contrappunto), avrebbe probabilmente fatto assai meglio del mediocre Süssmayr se avesse accettato di completare il Requiem. 

Nessun commento:

Posta un commento