sabato 10 settembre 2011

98 - Il Così fan tutte, opera "circolare"

Del Così fan tutte, ultima opera dapontiana di Mozart (vedi anche qui), la simmetria che permea la trama e l'azione ha qualche riscontro anche nella musica. Il tema al quale corrispondono le parole del titolo si presenta nell'ouverture e in una delle ultime arie, ma non si tratta di un caso isolato: un paio di duetti (Dorabella-Fiordiligi e Dorabella-Guglielmo), pure situati rispettivamente all'inizio e nel II atto dell'opera, hanno un tema iniziale sorprendentemente simile:



 

La somiglianza non si coglie immediatamente, ma tanto la linea melodica quanto il ritmo sono identici, almeno nelle prime note, prima discendenti e poi ascendenti.

Diversa è invece la struttura dei due brani: nel secondo, che a differenza del primo non cambia mai ritmo, si nota una splendida melodia che descrive perfettamente quell'attimo in cui, in un corteggiamento, le cose cambiano a favore dello spasimante (2:59). È insomma il momento in cui finalmente lei "ci sta". Così finalmente la coppia può intonare le parole "Oh cambio felice / di cori e d'affetti / che novi diletti / che dolce penar", dove la melodia torna sui passi iniziali con un sapiente rallentamento. 

Con questa piccola e semplice decelerazione Mozart enfatizza il punto di svolta dell'opera, animando improvvisamente i due personaggi ad onta di una trama scontata.

Nessun commento:

Posta un commento