lunedì 31 ottobre 2011

140 - Una nuova opera di Mozart scoperta?

Se forse l’annuncio è azzardato, vale comunque la pena di soffermarsi su quello che, apparentemente, era solo un controverso duetto che, a detta di alcuni critici, non avrebbe dovuto nemmeno essere attribuito a Mozart, che forse ne aveva soltanto composto le parti dei fiati: il Duetto KV 625, “Nun, liebes Weibchen”, o Duetto dei gatti, snobbato dagli studiosi e raramente inciso su CD.



Sennonché, successivamente, David Buch ha scoperto nella Biblioteca di Amburgo un manoscritto che recava il nome di Mozart tra gli autori e musiche ancora sconosciute. L’unico brano già noto era appunto il duetto summenzionato, ma la cosa sorprendente è che il nome di Mozart non era associato solo a quel pezzo, bensì ad altri che facevano parte del secondo atto. Sicché si può dire con una discreta sicurezza che almeno “Miau! Miau” e “Fort, armer Jüngling!”, entrambi appartenenti al Finale del II atto, sono di Mozart.


Al di là dell’attribuzione dei singoli pezzi, è probabile che Mozart abbia anche partecipato alla composizione dei brani che non gli sono stati ascritti, tanto più che, quando l’opera è stata finalmente incisa nella sua interezza, non faceva un cattivo effetto… Se ne può comunque ascoltare il I atto per farsi più di un'idea su questa musica che forse non merita di ricadere nell'oblio:


Nessun commento:

Posta un commento